Aggiungere didascalie ai video: La tecnica non sfruttata per amplificare il ROI

Aggiungere didascalie ai video: La tecnica non sfruttata per amplificare il ROI

L'intelligenza artificiale (AI) e l'apprendimento automatico (ML) sono di tendenza. Se nell'ultimo decennio il loro utilizzo e la loro popolarità erano dominati soprattutto dall'industria dell'intrattenimento, ora entrambe le tecnologie hanno un impatto molto più grande e sono andate molto avanti nel miglioramento di altri settori, come la sanità e, naturalmente, l'istruzione.

È stato dimostrato che l'intelligenza artificiale e il ML trasformano il modo in cui molte aziende creano contenuti digitali e il modo in cui li consumiamo, e questo riguarda anche i contenuti educativi. Che siate insegnanti, proprietari di una piattaforma di e-learning o semplici studenti, tutti coloro che operano nel settore dei contenuti educativi possono trarre vantaggio da queste tecnologie. 

Considerando il fatto che l'Intelligenza Artificiale è ormai una nuova norma in molti ambiti, non sorprende che diversi creatori, imprenditori e ascoltatori cerchino di implementare la tecnologia stessa o almeno un software alimentato dall'Intelligenza Artificiale sia per la crescita del business che per migliorare l'esperienza di apprendimento. 

Ad esempio, l'IA utilizzata nel settore dell'istruzione consente di ottenere un'esperienza più personalizzata, di conquistare la fiducia dei clienti, di offrire una maggiore comodità e di aumentare il coinvolgimento degli studenti. Di fatto, è stato dimostrato che porta anche a risultati accademici migliori. 

Il cambiamento del modo in cui le persone imparano e l'insegnamento dell'istruzione con il suo valore hanno reso possibile l'uso e la popolarità della tecnologia AI a livello globale. Tuttavia, ha molti altri vantaggi e motivi da considerare per chiunque sia coinvolto nella sfera dell'e-learning dei contenuti educativi. Abbiamo creato questa guida per aiutarvi ad approfondire la tecnologia AI utilizzata in questo settore nel 2023 e oltre.

Che cos'è l'intelligenza artificiale?

In parole povere, l'Intelligenza Artificiale (IA) è una tecnologia che utilizza algoritmi per simulare le funzioni cognitive umane ed eseguire compiti che in precedenza erano svolti dagli esseri umani. Questi compiti possono includere la percezione, l'apprendimento, il ragionamento, la risoluzione di problemi, la comprensione e l'elaborazione del linguaggio naturale. 

Quando si parla di IA nel settore dei contenuti didattici, l'IA è in grado di svolgere una vasta gamma di compiti, tra cui la pianificazione delle lezioni migliori e l'automazione delle attività amministrative sono i più diffusi. I software di IA lavorano in base ai dati su cui sono stati addestrati. 

L'apprendimento automatico si riferisce a un campo dell'IA che consente alle macchine di apprendere da grandi quantità di dati e, di conseguenza, di fare previsioni e fornire raccomandazioni nel tempo. L'apprendimento profondo è un altro termine cruciale nell'ambito dell'IA. 

È un sottoinsieme dell'apprendimento automatico che lavora su reti neurali artificiali (algoritmi e unità di calcolo) per imitare il processo di apprendimento del cervello umano. L'apprendimento profondo è già stato testato in diverse circostanze e ha dimostrato la sua efficacia in applicazioni come il riconoscimento delle immagini e l'elaborazione del linguaggio naturale (NLP). L'NLP è una tecnologia che consente alle macchine di elaborare, interpretare e comprendere il linguaggio umano.

5 vantaggi dell'intelligenza artificiale nella creazione di contenuti didattici

1. La personalizzazione 

L'apprendimento personalizzato è ormai una parte essenziale dell'eLearning o semplicemente di un'esperienza di apprendimento di successo. Le aziende devono assicurarsi che i loro contenuti didattici siano il più possibile personalizzati, cosa possibile con l'intelligenza artificiale. 

Questo perché l'intelligenza artificiale è in grado di analizzare i dati degli studenti e il loro comportamento all'interno dei contenuti didattici, offrendo raccomandazioni per i corsi futuri che trovano contenuti e moduli rilevanti in base ai punti deboli delle loro conoscenze o dei loro progressi. 

I tutor virtuali basati sull'intelligenza artificiale sono un'ottima idea anche per la personalizzazione dei contenuti educativi. Ad esempio, i tutor basati sull'intelligenza artificiale possono fornire un feedback quasi immediato e supportare gli studenti durante i loro programmi di istruzione. 

Questi tutor possono aumentare i tassi di coinvolgimento e di fidelizzazione, aiutando gli studenti a migliorare i loro risultati accademici identificando le lacune di conoscenza e personalizzando i piani di studio in base ad esse.

2. Maggiore accessibilità con l'intelligenza artificiale

Con la crescente popolarità dell'eLearning, è fondamentale garantire che i clienti di tutti i livelli siano in grado di accedere al materiale del corso e di impegnarsi facilmente. Questo è l'unico modo per le aziende di fornire valore oggi. L'intelligenza artificiale è uno strumento perfetto per migliorare l'accessibilità, poiché offre un software di apprendimento personalizzato per i clienti con esigenze particolari, considerando tutti i fattori che dovrebbero essere inclusi.

Gli strumenti di intelligenza artificiale possono generare automaticamente didascalie e descrizioni, offrendo un'esperienza inclusiva agli studenti, mentre i chatbot possono aiutare in questo processo fornendo assistenza e supporto immediato per ridurre la necessità o almeno il livello di intervento umano. 

3. Classificazione e valutazione con l'IA

I software e i sistemi basati sull'intelligenza artificiale possono aumentare ancora di più la personalizzazione, fornendo un feedback altamente mirato sia agli insegnanti che agli studenti attraverso valutazioni automatiche. 

La valutazione automatica può far risparmiare tempo, fornire risultati accurati e aggiungere valore, eliminando così le risorse necessarie per la valutazione manuale. Infatti, l'intelligenza artificiale è in grado di rilevare anche il plagio (compreso il punteggio dell'intelligenza artificiale), contribuendo così a mantenere l'integrità accademica. 

Esistono diversi software di analisi reale basati su algoritmi di intelligenza artificiale che offrono approfondimenti sulle prestazioni e sui progressi degli studenti, migliorando il processo di apprendimento e l'esperienza di tutte le parti coinvolte.

4. Individuazione e prevenzione dell'uso dell'IA

Dall'introduzione di OpenAI, molti studenti hanno iniziato a utilizzare questo strumento per le tesine e altri progetti diversi. Se da un lato l'utilizzo dell'IA per le intuizioni, il brainstorming e i dati potrebbe essere una buona opzione per alcuni, dall'altro gli studenti potrebbero affidarsi esclusivamente all'IA per svolgere il compito, senza quindi investire tempo in questo.

Il software di intelligenza artificiale può aiutare a scrivere contenuti didattici, per cui gli insegnanti potrebbero avere difficoltà a identificare se si tratta di un testo umano o meno. Per questo motivo le istituzioni scolastiche stanno utilizzando ampiamente il software di IA per il rilevamento dell'IA e del plagio. L'IA è in grado di rilevare il plagio e i contenuti dell'IA analizzando i modelli presenti nel testo.

5. Localizzazione più rapida e semplice

L'intelligenza artificiale è vantaggiosa anche per chi crea contenuti educativi. Sebbene i suoi benefici per gli studenti siano vasti e provati, è anche un ottimo strumento di content marketing nel settore dei contenuti educativi (e in molti altri). La localizzazione è essenziale in un mondo in cui diversi tipi di corsi online e altri tipi di contenuti educativi sono disponibili ogni giorno, per cui l'IA rappresenta una soluzione ideale.

Esistono editor video dotati di intelligenza artificiale in grado non solo di generare sottotitoli e didascalie (come abbiamo detto in precedenza), ma anche di tradurre i contenuti didattici video in altre lingue per aumentare il valore commerciale. Alcuni strumenti, come Rask AI, sono in grado di generare una voce fuori campo per fornire un'esperienza il più possibile autentica, consentendo alle aziende EdTech e di eLearning di diventare globali con i loro prodotti.

3 suggerimenti per creare contenuti educativi con l'intelligenza artificiale

Semplificare la struttura del corso e lo storyboarding

Sia i creatori che le aziende di eLearning possono accelerare notevolmente il processo di sviluppo dei corsi eLearning utilizzando una vasta gamma di opportunità offerte dall'intelligenza artificiale (AI). Una delle applicazioni più efficaci dell'IA per migliorare i contenuti didattici di valore è la sua capacità di facilitare la creazione di strutture o schemi dei corsi.

Nell'istruzione tradizionale, gli insegnanti e le aziende EdTech devono dedicare molto tempo e sforzi per sviluppare manualmente la struttura di un corso. Tuttavia, l'IA consente alle organizzazioni di impegnarsi in questo caso d'uso, poiché la tecnologia è in grado di offrire tutti i dettagli necessari, tra cui l'argomento, il pubblico target e gli obiettivi di apprendimento. 

Essendo supportato da dati, il software di IA può generare un quadro completo e ben organizzato del corso, che ha dimostrato di aumentare l'efficienza e ridurre gli sforzi manuali. Inoltre, l'IA può essere utilizzata anche per lo storyboarding per aggiungere valore, in modo che una volta stabilito lo schema del corso o una struttura, l'IA possa generare idee e contenuti specifici per ogni sezione.

Ad esempio, gli specialisti del prompt possono chiedere all'IA di individuare il tipo di contenuto più efficace per l'insegnamento di una materia o di un materiale specifico. Possono anche chiedere all'intelligenza artificiale di fornire esempi di esercizi o suggerimenti per migliorare il processo di insegnamento.

Migliorare i contenuti esistenti

Uno dei modi efficaci di utilizzare l'IA nei contenuti educativi è quello di utilizzarla per migliorare i corsi esistenti, invece di concentrarsi solo sulla creazione costante di contenuti educativi. Funziona meglio con i testi densi e tecnici, poiché l'IA può aggiungere un elemento di emozione, grafica, altri elementi visivi e aumentare la personalizzazione.

Gli instructional designer e gli sviluppatori di eLearning dovrebbero già sapere che i contenuti relativi a determinate aree e argomenti possono talvolta essere percepiti come aridi o monotoni, per cui è più difficile per gli studenti afferrare l'idea o ottenere i risultati che si aspettano. 

Anche se la maggior parte del corso è coinvolgente, anche una piccola parte di un contenuto così complesso (non parliamo di un corso interamente complesso) può avere un impatto negativo sul coinvolgimento, la soddisfazione e la fidelizzazione dei clienti. Ecco perché l'utilizzo dell'intelligenza artificiale per questo tipo di contenuti (che si tratti di video o di testo) può dare vita al vostro corso, rendendolo più risonante per il pubblico di riferimento.

Ad esempio, si può chiedere all'IA di infondere al contenuto più emozioni, di cambiare il tono di voce (ad esempio un tono più formale o più amichevole) o di renderlo più facile da leggere o da capire.

Generazione di diversi formati di contenuto

L'intelligenza artificiale apre una vasta gamma di opportunità per i fornitori di EdTech e di eLearning. Innanzitutto, immaginiamo di avere un video lungo o un corso pronto. In questo caso, è possibile riutilizzare il testo per creare un video o viceversa utilizzando piattaforme di editing basate sull'intelligenza artificiale come Rask AI.

I clienti moderni preferiscono avere diversi formati di contenuti, soprattutto quando si parla di contenuti educativi. Alcuni amano i video, altri vogliono leggere il testo e altri ancora amano i podcast da ascoltare mentre vanno a scuola o al lavoro. Ecco perché gli Instructional Designer spesso investono molto tempo e risorse per offrire contenuti formativi in diversi formati, assicurandosi che il corso risponda a tutte le esigenze.

L'utilizzo dell'IA significa che non è necessario che i fornitori dedichino tempo alla creazione di contenuti educativi in queste forme, poiché l'IA può snellire e semplificare il processo di insegnamento.

Ecco come l'IA può aiutare a creare contenuti educativi nei seguenti tipi:

  • Tutorial: L'intelligenza artificiale può riutilizzare contenuti già scritti per creare tutorial passo-passo su qualsiasi argomento necessario. Questo è particolarmente efficace quando si affianca al contenuto scritto o al contenuto video, guidando i discenti attraverso i passi dell'intero corso.
  • Quiz: L'intelligenza artificiale è utile anche per generare quiz potenti per un metodo di apprendimento noto come richiamo attivo.
  • Conversione da video a testo: Se disponete di contenuti didattici video, potete utilizzare piattaforme come Rask AI per convertire i video in testo e viceversa, per garantire che ogni studente riceva il tipo di contenuto didattico preferito.
  • Guide su come fare: Si tratta di guide che mostrano i passi che i clienti devono compiere per raggiungere obiettivi educativi specifici. Sebbene le guide siano più adatte a corsi di piccole dimensioni, sono comunque ottime per diversificare i contenuti.

Cosa sono gli strumenti di contenuto AI?

I software di contenuto AI sono tecnologie che utilizzano l'intelligenza artificiale e talvolta l'apprendimento automatico per supportare e migliorare diversi aspetti dell'istruzione. Vengono per lo più utilizzate per automatizzare e migliorare le attività manuali che richiedono molto tempo, consentendo agli insegnanti di concentrarsi su aspetti più importanti e ai lettori di raggiungere gli obiettivi di apprendimento.

A seconda dello strumento, possono creare la personalizzazione necessaria nel settore dei contenuti educativi, fornire e raccogliere feedback e aiutare a gestire il tempo degli insegnanti in modo più efficiente.

I software di contenuti di intelligenza artificiale possono includere sistemi di gestione dell'apprendimento, strumenti di creazione dei contenuti, strumenti di editing dei contenuti, strumenti di traduzione e localizzazione, piattaforme di apprendimento adattivo e tutor virtuali. Riassumendo, il software per i contenuti dell'intelligenza artificiale consente agli insegnanti di semplificare e ottimizzare l'istruzione tradizionale, dando vita al materiale e riducendo il lavoro manuale.

Sfide dell'adozione di software di contenuti AI nel settore dell'istruzione

Mancanza di accesso alla tecnologia

Anche se l'IA è ora disponibile per tutti, la mancanza di accesso rimane una grande sfida per una sua più ampia adozione. Il motivo è l'insufficienza delle infrastrutture tecnologiche nelle istituzioni educative, soprattutto nei Paesi in via di sviluppo e nelle aree a basso reddito.

Ci sono ancora scuole che non dispongono di risorse fondamentali come Internet ad alta velocità, computer (o gadget in generale) e, nel peggiore dei casi, persino di elettricità. Questi strumenti essenziali dovrebbero essere disponibili per organizzare un'agevole integrazione dell'IA nell'istruzione.

Le organizzazioni che si occupano di contenuti educativi dovrebbero dare priorità all'offerta di un adeguato supporto tecnologico alle scuole in diverse aree. Questo spesso implica finanziamenti e molte risorse, di cui il governo dovrebbe occuparsi. 

Quindi, a prescindere da quanto l'IA possa spingersi all'interno del sistema di contenuti educativi e di una classe, senza affrontare il problema della mancanza di accesso alla tecnologia, non saremo in grado di sfruttarne la massima potenza.

Problemi di privacy

L'IA sembra diventare la prossima blockchain in termini di mercato non regolamentato. Considerando la rapida crescita della tecnologia all'interno della classe, i problemi di privacy rappresentano ancora un problema importante. Ecco alcuni motivi:

  • Raccolta di dati: Il software per i contenuti di intelligenza artificiale tende a raccogliere molte informazioni. Spesso questo software raccoglie una quantità significativa di dati sui clienti, sui loro stili di apprendimento, sui loro progressi e sulle loro preferenze. Sebbene questi dati vengano utilizzati per migliorare l'esperienza di apprendimento e aggiungere personalizzazione, si tratta comunque di informazioni piuttosto sensibili che potrebbero essere rubate.
  • Sicurezza dei dati: Poiché il software di intelligenza artificiale raccoglie i dati degli studenti, gli istituti scolastici devono garantire la sicurezza dei dati. Non tutte le organizzazioni dispongono di risorse sufficienti per stabilire protocolli di sicurezza adeguati.
  • Proprietà dei dati: Non sempre è chiaro chi sia il proprietario dei dati raccolti dall'intelligenza artificiale. Questo può portare a controversie tra scuole, studenti, fornitori e famiglie degli studenti.
  • Possibile uso improprio dei dati: Esiste il rischio che i dati raccolti possano essere utilizzati in modo improprio dai fornitori o da altre terze parti. Questi dati potrebbero essere venduti per scopi di content marketing o utilizzati senza il consenso dei proprietari dei dati.

Formazione e assistenza agli insegnanti

Un'altra sfida che le istituzioni scolastiche possono affrontare quando cercano di implementare l'IA nel sistema dei contenuti didattici è la necessità di formazione degli insegnanti e di supporto post-lancio. Ecco cosa potrebbe significare:

  • La maggior parte degli insegnanti non ha esperienza con i software di intelligenza artificiale e non si sente abbastanza a suo agio da includerli nel processo di insegnamento, per cui sarà necessario un corso di formazione per poterli utilizzare al meglio.
  • Gli insegnanti avranno bisogno di indicazioni su come utilizzare il software di intelligenza artificiale in modo efficace e sicuro.
  • Potrebbe essere necessario un supporto post-lancio nel caso in cui sorgano problemi durante l'utilizzo degli strumenti di contenuto dell'intelligenza artificiale.

3 consigli per creare contenuti didattici di valore

1. Assicurarsi che il contenuto sia pertinente

Ci si può chiedere come il contenuto educativo possa essere irrilevante; lo capiamo. Ma è abbastanza cruciale da meritare una discussione.

Molte piattaforme di eLearning credono che i contenuti che sviluppano siano sempre quelli che il pubblico vuole consumare. Anche se l'esperienza di un docente è sempre cruciale in questa questione, è anche fondamentale conoscere il proprio pubblico e sapere che cosa sta cercando esattamente.

Potete sviluppare un titolo accattivante per il corso e l'introduzione, ma il vostro contenuto risuona con ciò di cui il vostro pubblico ha attualmente bisogno? A questo proposito, dovreste considerare i loro punti dolenti, il loro background, le risposte di cui hanno bisogno e, soprattutto, il modo in cui potete dare loro ciò di cui hanno bisogno.

2. Regalare al pubblico qualcosa di inaspettato

Sebbene si possa pensare che non ci sia nulla da aggiungere al grande e già affermato settore della creazione di contenuti, la verità è che c'è sempre un'altra angolazione da cui affrontare le cose. 

Tenete presente che le generazioni stanno cambiando e gli studenti della Gen Z rappresentano un mondo completamente nuovo. Per questo motivo, non amano le forme tradizionali di contenuto o le tecniche di studio come il cramming. 

Oltre a ottenere l'istruzione online e in tutti i formati disponibili, vogliono contenuti più coinvolgenti che sembrino davvero utili. Gli studi dimostrano che questi studenti preferiscono gli esercizi pratici alla lettura, quindi provate a giocare con i formati o a chiedere agli studenti un feedback per sapere dove andare a parare.

3. Assicurarsi che la formattazione sia facile da usare 

Alcuni studenti consumeranno i vostri contenuti dall'inizio alla fine. Altri non lo apprezzeranno affatto. Quindi farete un unico prodotto per tutti. Se offrite un'anteprima del corso, la maggior parte degli studenti scruterà rapidamente i contenuti per capire se corrispondono a ciò che stanno cercando. 

E immaginate la quantità di corsi che possono scansionare al giorno durante la ricerca di mercato (senza parlare di minuti). Il mercato è sovraccarico di fornitori di EdTech e di eLearning, quindi mantenere la prima posizione o semplicemente attirare l'attenzione degli studenti diventa sempre più difficile. 

Anche se l'ottimizzazione del sito web attraverso la ricerca di parole chiave e la gestione dei post sui social media vi aiuterà a rimanere in cima ai risultati dei motori di ricerca, non è sufficiente a mantenere il pubblico impegnato più a lungo. Ecco perché fornire contenuti più creativi o qualcosa che non possono trovare in altri corsi farà miracoli per la vostra attività. 

Ad esempio, l'aggiunta di richiami attivi è una prassi consolidata; la localizzazione dei contenuti attraverso voci fuori campo generate e la traduzione più accurata in base alle esigenze e alle preferenze culturali è oggi una delle migliori prassi.

Come creare contenuti educativi | Video e localizzazione

Fortunatamente, il mondo moderno offre numerose opzioni tra cui scegliere per quanto riguarda il tipo di risorse da creare. Questo perché i contenuti didattici di successo sono disponibili in molti formati diversi. 

Lezioni video

La strategia dei contenuti educativi basata sui video è oggi estremamente popolare. I video non sono solo ottimi per il marketing dei contenuti, ma consentono ai fornitori di EdTech e di eLearning di catturare l'attenzione di diverse generazioni di studenti in un unico luogo. 

Se gestite un canale di contenuti educativi su YouTube o avete un corso in cui dovete aggiungere nuovi formati di contenuti, ricordate che potete sempre rendere i video molto più accessibili e diventare globali.

Ciò avviene attraverso la traduzione e la localizzazione dei video. Localizzazione significa adattare tutti gli elementi dell'azienda ai diversi luoghi, tradurre i video e garantire che la versione tradotta copra le differenze e le sfumature culturali. 

Non possiamo mentire: la localizzazione richiede tempo e potrebbe essere una soluzione costosa. Tuttavia, esistono soluzioni per questo. Come abbiamo già detto, è possibile accelerare il processo e ridurre significativamente i costi utilizzando piattaforme AI come Rask AI

Qui è sufficiente caricare gli script video e il software tradurrà il video in qualsiasi lingua scelta (lo strumento offre 130 lingue per la traduzione). Inoltre, è possibile generare una voce fuori campo in più di 29 lingue, il che consente di rendere i video tradotti il più autentici possibile per il nuovo pubblico.

Il bilancio

Il software per i contenuti di intelligenza artificiale sta diventando una parte cruciale del panorama dei contenuti didattici. Questa tecnologia può offrire al pubblico una maggiore personalizzazione, snellire i processi di valutazione e aiutare gli insegnanti a sviluppare nuovi materiali didattici. 

Utilizzando l'intelligenza artificiale, gli insegnanti sono in grado di monitorare i progressi degli studenti, dividerli e identificare le lacune nel processo di apprendimento che potrebbero essere affrontate. Le piattaforme di IA come Rask AI possono anche aiutare le aziende EdTech a promuovere la loro attività e a penetrare in nuovi mercati attraverso la localizzazione.  

FAQ

Come si creano i contenuti per la formazione online?
Come si fa a creare contenuti educativi?
Qual è la domanda di contenuti educativi?
Perché i contenuti educativi sono così importanti?
Come si scrivono i contenuti educativi?
Qual è un esempio di contenuto educativo?
Iscriviti alla nostra newsletter
Solo aggiornamenti utili, zero spam.
Grazie! Il vostro invio è stato ricevuto!
Oops! Qualcosa è andato storto durante l'invio del modulo.

Anche questo è interessante

Come risparmiare fino a 10.000 dollari sulla localizzazione dei video con l'intelligenza artificiale
Maria Zhukova
Maria Zhukova
Responsabile copy di Brask
19
leggere

Come risparmiare fino a 10.000 dollari sulla localizzazione dei video con l'intelligenza artificiale

25 giugno 2024
#Ricerca
30+ hashtag di tendenza per i cortometraggi di YouTube
Donald Vermillion
Donald Vermillion
10
leggere

30+ hashtag di tendenza per i cortometraggi di YouTube

19 giugno 2024
#Corti
Il futuro dell'istruzione: Il ruolo dell'intelligenza artificiale nei prossimi 10 anni
James Rich
James Rich
10
leggere

Il futuro dell'istruzione: Il ruolo dell'intelligenza artificiale nei prossimi 10 anni

19 giugno 2024
#EdTech
Come tradurre i video di YouTube in qualsiasi lingua
Debra Davis
Debra Davis
8
leggere

Come tradurre i video di YouTube in qualsiasi lingua

18 giugno 2024
Nessun articolo trovato.
8 Migliori app di traduzione video per i creatori di contenuti [del 2024].
Donald Vermillion
Donald Vermillion
7
leggere

8 Migliori app di traduzione video per i creatori di contenuti [del 2024].

12 giugno 2024
Nessun articolo trovato.
Il miglior software di doppiaggio AI per la localizzazione dei video [del 2024].
Debra Davis
Debra Davis
7
leggere

Il miglior software di doppiaggio AI per la localizzazione dei video [del 2024].

11 giugno 2024
#Dubbing
Il futuro è qui: Gerd Leonhard va oltre i 2,5 milioni di spettatori con Rask AI
Maria Zhukova
Maria Zhukova
Responsabile copy di Brask
6
leggere

Il futuro è qui: Gerd Leonhard va oltre i 2,5 milioni di spettatori con Rask AI

1° giugno 2024
#CaseStudy
Webinar di aggiornamento: Informazioni chiave sulla localizzazione e la monetizzazione di YouTube
Anton Selikhov
Anton Selikhov
Chief Product Officer di Rask AI
18
leggere

Webinar di aggiornamento: Informazioni chiave sulla localizzazione e la monetizzazione di YouTube

30 maggio 2024
#News
#Localizzazione
Come tradurre i sottotitoli in modo facile e veloce
Debra Davis
Debra Davis
7
leggere

Come tradurre i sottotitoli in modo facile e veloce

20 maggio 2024
#Sottotitoli
I migliori strumenti online per tradurre i file SRT in modo semplice e veloce
Debra Davis
Debra Davis
4
leggere

I migliori strumenti online per tradurre i file SRT in modo semplice e veloce

19 maggio 2024
#Sottotitoli
L'intelligenza artificiale per mettere la "tecnologia" nell'EdTech
Donald Vermillion
Donald Vermillion
10
leggere

L'intelligenza artificiale per mettere la "tecnologia" nell'EdTech

17 maggio 2024
#News
Il passaggio a Rask AI ha permesso a Ian di risparmiare 10-12k sterline sui costi di localizzazione.
Maria Zhukova
Maria Zhukova
Responsabile copy di Brask
7
leggere

Il passaggio a Rask AI ha permesso a Ian di risparmiare 10-12k sterline sui costi di localizzazione.

14 maggio 2024
#CaseStudy
Le 3 migliori alternative a ElevenLabs
Donald Vermillion
Donald Vermillion
6
leggere

Le 3 migliori alternative a ElevenLabs

13 maggio 2024
#Testo a voce
Le migliori 8 alternative a HeyGen
James Rich
James Rich
7
leggere

Le migliori 8 alternative a HeyGen

11 maggio 2024
Nessun articolo trovato.
Migliorare la salute globale: Rask L'intelligenza artificiale aumenta del 15% l'impegno di Fisiolution negli Stati Uniti ed eleva l'interazione a livello mondiale
Maria Zhukova
Maria Zhukova
Responsabile copy di Brask
11
leggere

Migliorare la salute globale: Rask L'intelligenza artificiale aumenta del 15% l'impegno di Fisiolution negli Stati Uniti ed eleva l'interazione a livello mondiale

2 maggio 2024
#CaseStudy
Ricorso al webinar: Localizzazione dei contenuti per le aziende nel 2024
Kate Nevelson
Kate Nevelson
Proprietario del prodotto presso Rask AI
14
leggere

Ricorso al webinar: Localizzazione dei contenuti per le aziende nel 2024

1° maggio 2024
#News
Dietro le quinte: Il nostro laboratorio ML
Maria Zhukova
Maria Zhukova
Responsabile copy di Brask
16
leggere

Dietro le quinte: Il nostro laboratorio ML

30 aprile 2024
#News
L'Intelligenza Artificiale per l'EdTech
James Rich
James Rich
8
leggere

L'Intelligenza Artificiale per l'EdTech

29 aprile 2024
#News
I 7 principali generatori di avatar AI nel 2024
Tanish Chowdhary
Tanish Chowdhary
Marketer di contenuti
16
leggere

I 7 principali generatori di avatar AI nel 2024

25 aprile 2024
#Creazione di contenuti
I migliori generatori di video AI per sbloccare nuovi mercati e aumentare le entrate
Laiba Siddiqui
Laiba Siddiqui
Stratega e scrittore di contenuti SEO
14
leggere

I migliori generatori di video AI per sbloccare nuovi mercati e aumentare le entrate

22 aprile 2024
#Creazione di contenuti