I 10 migliori caratteri per sottotitoli e didascalie chiuse

I 10 migliori caratteri per sottotitoli e didascalie chiuse

Perché è importante scegliere con cura i font per i sottotitoli?

I caratteri hanno la capacità di trasmettere il tono emotivo del segmento video che viene mostrato al pubblico. Grazie a questo fattore e ad altre caratteristiche degne di nota, svolgono una funzione cruciale in relazione ai contenuti video. Il metodo di aggiungere sottotitoli al materiale visivo ha diversi vantaggi a lungo termine, ma mira principalmente a raggiungere due obiettivi chiave:

1. L'accessibilità

Garantire alle persone con disabilità un accesso equo ai dati video e audio è di estrema importanza. Questo obiettivo può essere raggiunto fornendo didascalie chiuse e font di sottotitoli progettati specificamente per soddisfare le loro esigenze.

l'immagine simboleggia l'accessibilità nei sottotitoli

Le didascalie chiuse e i sottotitoli svolgono un ruolo fondamentale nell'aiutare le persone con problemi di udito a comprendere il contenuto parlato dei video presentati. L'inclusione di queste funzioni consente alle persone sorde o con difficoltà uditive di partecipare pienamente all'esperienza audiovisiva, grazie a trascrizioni o traduzioni accurate dei dialoghi e delle discussioni.

Inoltre, possono seguire la trama, cogliere le informazioni cruciali e godere appieno dei contenuti, il tutto facilitato da didascalie e sottotitoli disponibili in varie dimensioni e stili di carattere.

Per quanto riguarda la scelta dei caratteri per didascalie e sottotitoli, le linee guida sull'accessibilità, come le Web Content Accessibility Guidelines (WCAG), forniscono raccomandazioni per renderli più accessibili.

Leggi come l'Americans with Disabilities Act (ADA), insieme a normative simili di altre nazioni e governi, forniscono direttive per la dimensione dei caratteri dei sottotitoli, lo stile e il contrasto dei colori per garantire l'accessibilità dei contenuti alle persone con disabilità visive o uditive.

Ad esempio, la dimensione dei caratteri dei sottotitoli deve essere di almeno 18 punti e il contrasto cromatico tra il testo e lo sfondo deve essere notevole. Il rispetto di queste direttive contribuirà a garantire che i sottotitoli siano accessibili a tutti gli spettatori.

Inoltre, si raccomanda di scegliere font facili da decifrare, che presentino un forte contrasto con lo sfondo e che permettano di regolare le dimensioni del testo, rispettando al contempo gli standard di leggibilità. Per migliorare la leggibilità per le persone con disabilità visive, sono molto utili i font con forme di lettere chiare e spaziatura dei caratteri ben studiata.

Inoltre, è importante prendere in considerazione le esigenze delle persone affette da daltonismo. La scelta di font con proprietà di alto contrasto aiuta a distinguere chiaramente il testo visualizzato insieme al video per le persone che hanno problemi di visione a colori. Per chi ha problemi di vista, i font che si concentrano sulla chiarezza in termini di spessore del tratto, ombra e spaziatura dei caratteri sono particolarmente vantaggiosi.

I produttori di contenuti e gli specialisti del montaggio video dovrebbero tenere conto anche della tempistica e della sincronizzazione delle didascalie chiuse e dei sottotitoli, per migliorare ulteriormente l'accessibilità dei contenuti creati.

La durata della visualizzazione del testo sullo schermo deve essere sufficiente per consentire agli spettatori di leggerlo e comprenderlo con facilità.

Quando si sceglie il font giusto e si assicura il posizionamento ottimale dei sottotitoli, è fondamentale considerare gli elementi visivi o le azioni sullo schermo, in modo da ottenere una miscela armoniosa tra il testo della didascalia e l'esperienza visiva.

Dando priorità all'accessibilità nella progettazione dei loro sistemi di sottotitoli e sottotitoli chiusi, i creatori di contenuti e gli editori video possono dimostrare il loro impegno per l'inclusività, rendendo così il loro lavoro accessibile a un pubblico più ampio.

2. Disponibilità

Nel nostro mondo moderno interconnesso, i contenuti svolgono un ruolo importante nel facilitare la comunicazione globale. Persone provenienti da diverse aree del mondo producono e consumano contenuti multimediali, rendendo necessaria la loro localizzazione in più lingue.

l'immagine simboleggia la disponibilità nei sottotitoli

Per raggiungere un pubblico più vasto e diffondere i contenuti video a livello globale, i creatori di contenuti e gli editori di video dovrebbero prendere in considerazione la possibilità di fornire sottotitoli e didascalie chiuse in varie lingue, assicurando un processo fluido e completo. Ciò consente a chi non è madrelingua o a chi preferisce comunicare in una lingua diversa di comprendere e apprezzare appieno i contenuti. I sottotitoli servono a eliminare le barriere linguistiche, consentendo a un pubblico più vasto di entrare in contatto con i contenuti grazie a traduzioni accurate delle conversazioni.

Quando si scelgono i font per i sottotitoli e le didascalie chiuse in lingue diverse, è importante considerare i set di caratteri, le trascrizioni e altre differenze linguistiche. Ad esempio, alcuni caratteri o segni diacritici utilizzati in alcune lingue potrebbero non essere supportati da font specifici, causando potenzialmente errori di rendering o testo illeggibile.

Per garantire che le didascalie e i sottotitoli vengano visualizzati correttamente e mantengano la leggibilità in più lingue, si consiglia di utilizzare font riconosciuti a livello internazionale e compatibili con le lingue, che supportino un'ampia gamma di caratteri.

Inoltre, l'identità visiva o il contesto culturale delle informazioni possono essere preservati e comunicati ulteriormente grazie all'uso di determinati stili di carattere.

L'autenticità e la relazionalità dei sottotitoli o delle didascalie chiuse possono essere migliorate utilizzando caratteri che si allineano con le norme estetiche o tipografiche della lingua o della rappresentazione nel video.

Esistono vari metodi e risorse per soddisfare la domanda di sottotitoli e sottotitoli chiusi in diverse lingue. Per produrre sottotitoli multilingue si possono utilizzare strumenti di traduzione automatica, piattaforme di localizzazione linguistica e servizi di sottotitolazione professionali.

Questi servizi assicurano che i caratteri, le traduzioni e le tempistiche siano adatti a ciascuna lingua, offrendo un'esperienza di visione piacevole e senza interruzioni per il pubblico internazionale.

Caratteristiche dei migliori font per i sottotitoli

Vi starete chiedendo quali sono i criteri di base che dovete comprendere prima di scegliere i font dei sottotitoli per i vostri video. Ci sono diversi fattori da prendere in considerazione per presentare al meglio il vostro file multimediale al pubblico.

l'immagine descrive le caratteristiche dei diversi font dei sottotitoli

Vediamo le seguenti caratteristiche che rendono i font dei sottotitoli più chiari rispetto agli altri stili di font dei sottotitoli:

  • Chiarezza: La chiarezza delle parole nel testo è essenziale per una buona visualizzazione. Comprende la spaziatura tra le lettere, lo stile, ecc.
  • Compatibilità: Un criterio importante da considerare è se un particolare font di didascalia è disponibile o supportato da un'ampia gamma di dispositivi. Ad esempio, potreste voler guardare il film sul vostro sistema, lettore, smartphone o altri dispositivi, quindi la compatibilità diventa importante.
  • Leggibilità: La qualità del testo deve supportare tutti i tipi di illuminazione e gli effetti scenici incorporati durante la riproduzione del video.
  • Contesto cromatico: Il contrasto cromatico è un fattore importante per determinare la leggibilità dei sottotitoli con diversi effetti di sfondo del video, con un impatto diretto sulla percezione del contenuto da parte del pubblico.
  • Abbinamento dello sfondo: è necessario prestare attenzione al contrasto dei colori e all'eventuale abbinamento dello sfondo.
  • Posizionamento: Anche la posizione e la visualizzazione del testo sullo schermo è un fattore cruciale. Questo determina la possibilità di leggere facilmente il testo durante la visualizzazione.
  • Comodità: Il lettore deve essere in grado di leggere il testo in modo semplice e senza sforzo, senza provare alcuna confusione.

Impatto del font delle didascalie sulle prestazioni dei contenuti video

Nell'era digitale di oggi, una grande quantità di contenuti è ampiamente disponibile per il pubblico globale. Se da un lato questa abbondanza di contenuti è ottima per gli spettatori, dall'altro rappresenta una sfida per i creatori di video che cercano di differenziarsi e di affermare uno stile unico. Per fare un'impressione duratura, ogni aspetto del processo di produzione, dalle riprese al montaggio alla presentazione, deve essere impeccabile, compresi i sottotitoli e i sottotitoli chiusi.

L'immagine dimostra l'impatto del font sulle prestazioni dei contenuti video.

Quando si tratta di scegliere un font per didascalie chiuse, le caratteristiche sono molto simili a quelle dei sottotitoli. Le didascalie chiuse sono fondamentali per far risaltare i contenuti video e per attirare un pubblico più vasto.

Una delle ragioni principali per cui si aggiungono le didascalie chiuse ai video è quella di migliorare l'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO). Le didascalie chiuse forniscono una versione testuale della traccia audio del video, facilitando l'indicizzazione, la comprensione e la valutazione del contenuto da parte dei motori di ricerca.

Di conseguenza, i video con sottotitoli o didascalie hanno maggiori probabilità di posizionarsi più in alto nei risultati di ricerca, con conseguente aumento della visibilità e del coinvolgimento. Il tratto e il letterboxing sono due tecniche che possono migliorare la leggibilità delle didascalie chiuse. Mentre il tratto aggiunge un bordo intorno al testo, aiutandolo a distinguersi dallo sfondo, il letterboxing crea barre nere sopra e sotto il testo, fornendo uno spazio chiaro per la visualizzazione dei titoli. Queste tecniche possono essere particolarmente utili se il video ha uno sfondo molto colorato.

10 migliori font utilizzati per i sottotitoli

Esistono così tante opzioni di font gratuiti che, il più delle volte, non si capisce quale carattere scegliere per il design, le presentazioni, i video o qualsiasi altro tipo di contenuto visivo, compresi i sottotitoli e le didascalie.

I caratteri sono parte integrante di qualsiasi progetto e conferiscono al design la propria atmosfera e personalità. Alla fine, il miglior font per sottotitoli per il vostro progetto è quello che piace di più agli spettatori del vostro target.

Ecco un elenco dei 10 migliori font per i sottotitoli e dei font più utilizzati per le didascalie che vale la pena prendere in considerazione:

1. Ariale

Uno dei font più utilizzati nel nostro elenco è Arial, un classico senza tempo. Questo moderno carattere sans serif è stato progettato da Robin Nicholas e Patricia Saunders.

Essendo il carattere per sottotitoli più popolare e standard nell'industria dell'intrattenimento video, è diventato così noto che la maggior parte delle persone lo conosce e può identificarlo facilmente indipendentemente dal contesto. Fino al 2007 era il carattere predefinito del sistema operativo Windows. Viene definito un tipico carattere per sottotitoli e si distingue per la sua chiarezza e leggibilità.

Arial è un'opzione di classe per i sottotitoli e viene utilizzato da anni in ambito accademico e professionale. La sua adattabilità a una vasta gamma di display è espressa dalle sue curve più morbide e ampie e dai tratti terminali tagliati in diagonale.

2. Helvetica

Helvetica è un font sans serif molto diffuso, che ha radici svizzere e deriva dalla parola latina "Helvetia", che sta per Svizzera. Le caratteristiche dell'Helvetica sono l'eleganza e una certa neutralità, oltre alla leggibilità: anche in movimento rimane leggibile e comprensibile.

Grazie alle sue linee morbide e al suo aspetto moderno, l'Helvetica è utilizzato in molti loghi aziendali e altri materiali di marketing visivo che vediamo oggi. Aziende come Apple, Microsoft, 3M, American Airlines, Jeep e Verizon, tra le altre, hanno incorporato l'Helvetica nei loro loghi. La simpatia di Apple per questo carattere è così forte che è stato persino utilizzato per tutte le piattaforme iPod e iOS.

I grafici e i videografi scelgono spesso questo font per il suo design neutro, che si combina bene con un'ampia gamma di tipi di contenuti, compresi i video. Comunica efficacemente le informazioni desiderate senza distogliere l'attenzione del pubblico dagli elementi visivi.

La semplicità e la chiarezza del carattere Helvetica lo rendono una scelta eccellente per i video informativi o educativi. Tuttavia, alcuni spettatori potrebbero percepirlo come troppo generico o abusato.

3. Roboto

Roboto è il carattere impostato come predefinito nell'ecosistema Android e nella maggior parte dei prodotti Google, come Google Play, Google Maps, YouTube e altri. È stato progettato da Christian Robertson ed è un carattere sans-serif neo-grottesco con un tono ben disteso.

Caratterizzato da forme geometriche ma meccaniche, questo font è noto soprattutto per le sue curve amichevoli che garantiscono un flusso di lettura naturale. Inoltre, può essere personalizzato per tutti i tipi di schermo, il che lo rende un'opzione compatibile con un'ampia gamma di dispositivi. Le sue caratteristiche distintive lo rendono una buona scelta per i sottotitoli e le didascalie di diversi tipi di contenuti video, come ad esempio il font per i sottotitoli dei film.

È anche una scelta popolare per i video progettati per i dispositivi mobili, perché può essere ottimizzato in modo efficiente per gli schermi più piccoli.

4. Open Sans

Uno dei migliori tipi di carattere della collezione Google, Open Sans è un carattere umanistico sans serif progettato da Steve Matteson, direttore dei caratteri di Ascender Corp. Le sue forme aperte e lo stile neutro lo rendono un carattere di facile lettura che può integrare efficacemente la videocassetta.

L'enfasi verticale combinata con contrazioni più nette gli conferisce un'identità più chiara. È inoltre disponibile in una varietà di stili e dimensioni che ne aumentano la versatilità, rendendolo un'ottima opzione da utilizzare come font per le didascalie, ad esempio.

5. Verdana

Uno dei font per sottotitoli più utilizzati, questo carattere sans serif è stato progettato per migliorare la leggibilità sullo schermo. Verdana è stato progettato dal famoso type designer Matthew Carter e stampato a mano da uno dei migliori specialisti di lettering, Tom Rickner di Agfa Monotype. Grazie al talento del team che sta dietro a questo font e all'attenzione prestata affinché la lettura sullo schermo sia piacevole e chiara, è una scelta efficace per vari tipi di sottotitoli, come quelli dei film.

6. Lato

Sviluppato da Lukasz Dziedzic, un graphic designer polacco, Lato è un font semplice e sorprendente della famiglia dei font sans serif. Semicircolare, elegante e raffinato, questo carattere è facile da leggere e rappresenta una fantastica opzione per i testi e i sottotitoli dei video.

Indipendentemente dalla nicchia video in cui si creano contenuti, Lato è un'alternativa moderna ai tipi di carattere classici, che migliora la percezione del materiale condiviso con il pubblico.

Inoltre, le sue forme di lettere ben definite, le variazioni di font e il supporto multilingue lo rendono una scelta efficace non solo per i contenuti video, ma anche per le presentazioni di diapositive di vario tipo, tra cui Google Slides o Powerpoint.

7. Times New Roman

Times New Roman non ha bisogno di presentazioni, ma è sicuramente necessario sapere perché è una scelta di carattere eccezionale per i sottotitoli. Questo carattere serif è apparso per la prima volta nei titoli dei giornali nel 1932, sul Times di Londra.

Questo carattere, creato da Stanley Morison e Victor Lardent del Times, rappresenta uno stile unico e senza tempo. La sua leggibilità e versatilità lo rendono un carattere eccellente per le didascalie su schermo, in grado di catturare l'attenzione dello spettatore senza sopraffarlo.

Inoltre, il carattere Times New Roman si è guadagnato un ampio apprezzamento come carattere non intrusivo che si fonde perfettamente con la grafica, migliorando così l'estetica complessiva del contenuto.

8. Georgia

Georgia è un font progettato appositamente per essere utilizzato sullo "schermo", insieme ai contenuti video. Riesce a incarnare un'infinita bellezza e chiarezza attraverso il suo aspetto semplicistico.

È un classico font serif noto per le sue forme di lettere leggibili ed eleganti. Il suo aspetto ben spaziato è ottimo per le frasi lunghe. L'associazione con un aspetto allegro lo rende un'ottima scelta per i sottotitoli che possono accompagnare video di lifestyle, vlog e altre forme vivaci di contenuti video.

Estremamente chiaro nelle sue dimensioni ridotte e maestoso nella sua versione corsiva, il Georgia conferma il suo valore nonostante l'abbondanza di alternative e ci ricorda che a volte gli strumenti migliori possono essere piuttosto semplici. Ciononostante, il carattere Georgia è in grado di raggiungere il suo scopo e di trasmettere efficacemente il messaggio desiderato sotto forma di didascalie e sottotitoli.

9. Poppins

Progettato da Ninad Cale e Johnny Pinhorn, Poppins è un bellissimo font sans-serif che può funzionare perfettamente in qualsiasi contesto video. Si distingue per gli splendidi cerchi e le forme geometriche.

Praticamente unilineare, fatta eccezione per alcune modifiche ottiche applicate a determinati punti e ornamenti, questo font è una buona scelta per chi è alla ricerca di uno stile minimalista ma amichevole per valorizzare i propri contenuti video.

10. Merriweather

Il carattere Merriweather, realizzato da Sorkin Type, una tipografia del Massachusetts occidentale, negli Stati Uniti, si distingue per la sua alta statura e per le forme delle lettere piuttosto condensate con sottolineature diagonali.

Evidenzia inoltre forme aperte e serif robusti. Grazie al suo design artistico, questo font è altamente raccomandato per i sottotitoli destinati ai grandi schermi. Le forme stesse delle lettere sono condensate e hanno un'altezza X maggiore, lasciando più spazio tra le lettere.

Se volete incorporare più font nel vostro progetto, funziona bene in combinazione con Sans Serif e Roboto. Tuttavia, è importante considerare anche l'aspetto della coerenza. Se il font cambia troppo spesso nel corso della registrazione visiva, può causare distrazione e disagio per lo spettatore, riducendo potenzialmente l'impatto del contenuto presentato.

Conclusione

Quando si tratta di scegliere un font per i sottotitoli o per le didascalie chiuse, è importante identificare e delineare chiaramente il proprio scopo e il pubblico di destinazione per il quale verrà creato un determinato contenuto. Inoltre, il font scelto deve essere conforme ai requisiti della piattaforma su cui si intende pubblicare il contenuto visivo.

I sottotitoli e le didascalie sono elementi delicati che possono avere un impatto significativo sul contenuto del video e sulla percezione che il pubblico ha di esso. Numerosi fattori contribuiscono al successo dell'incorporazione di questi elementi. Ad esempio, è importante considerare aspetti quali:

  • Dimensione del carattere
  • Posizionamento
  • Contrasto cromatico
  • Allineamento con le immagini
  • L'umore e il tono dello specifico contenuto video

Il font e lo stile delle didascalie scelti devono valorizzare il video, non sminuirlo. Quando si sceglie un font per un video, è importante considerarne il tono e lo stile. Per esempio, un font semplice e senza fronzoli può essere più adatto a un servizio giornalistico serio, mentre un font più giocoso potrebbe essere più adatto a un vlog divertente e spensierato.

Mentre le componenti video ricevono di solito la maggior parte dell'attenzione, alcuni spettatori possono fare molto affidamento sugli elementi testuali che appaiono sotto il video. Garantire la qualità di questi elementi è fondamentale per creare la giusta impressione dei vostri contenuti.

Ricordate che i caratteri hanno un potere maggiore del semplice fascino estetico. Possono trasformare le didascalie chiuse e i sottotitoli in uno strumento che migliora la comunicazione e mette in contatto spettatori di diversa provenienza con i contenuti di cui fruiscono.

FAQ

Nessun articolo trovato.
Iscriviti alla nostra newsletter
Solo aggiornamenti utili, zero spam.
Grazie! Il vostro invio è stato ricevuto!
Oops! Qualcosa è andato storto durante l'invio del modulo.

Anche questo è interessante

Il futuro dei contenuti video multilingue: Come l'intelligenza artificiale sta cambiando il gioco
Laiba Siddiqui
Laiba Siddiqui
Stratega e scrittore di contenuti SEO
15
leggere

Il futuro dei contenuti video multilingue: Come l'intelligenza artificiale sta cambiando il gioco

1 marzo 2024
#Video Translate
Come ottenere trascrizioni gratuite e veloci per audio e video
Debra Davis
Debra Davis
10
leggere

Come ottenere trascrizioni gratuite e veloci per audio e video

29 febbraio 2024
#Trascrizione
Da audio a testo in un lampo: la guida fulminea alle trascrizioni istantanee
Donald Vermillion
Donald Vermillion
12
leggere

Da audio a testo in un lampo: la guida fulminea alle trascrizioni istantanee

26 febbraio 2024
#Trascrizione
Il centro di formazione in psicologia ridipinge l'intera biblioteca di corsi con l'AI di Rask
Iryna Dzemyanchuk
Iryna Dzemyanchuk
Copywriter presso Brask
6
leggere

Il centro di formazione in psicologia ridipinge l'intera biblioteca di corsi con l'AI di Rask

22 febbraio 2024
#CaseStudy
Sbloccare le trascrizioni dei video di YouTube con una semplice guida
Tanish Chowdhary
Tanish Chowdhary
Marketer di contenuti
17
leggere

Sbloccare le trascrizioni dei video di YouTube con una semplice guida

13 febbraio 2024
#Trascrizione
Semplici trucchi per trasformare i podcast in trascrizioni
Tanish Chowdhary
Tanish Chowdhary
Marketer di contenuti
19
leggere

Semplici trucchi per trasformare i podcast in trascrizioni

6 febbraio 2024
#Podcast
Satelliti, clonazione vocale e strategia, Oh My!
Iryna Dzemyanchuk
Iryna Dzemyanchuk
Copywriter presso Brask
7
leggere

Satelliti, clonazione vocale e strategia, Oh My!

5 febbraio 2024
#CaseStudy
L'intelligenza artificiale in ambito accademico: I migliori strumenti per il futuro dell'apprendimento degli studenti
James Rich
James Rich
13
leggere

L'intelligenza artificiale in ambito accademico: I migliori strumenti per il futuro dell'apprendimento degli studenti

1 febbraio 2024
#EdTech
Rask AI apre le porte a un film fantasy sulla fauna selvatica
Iryna Dzemyanchuk
Iryna Dzemyanchuk
Copywriter presso Brask
7
leggere

Rask AI apre le porte a un film fantasy sulla fauna selvatica

30 gennaio 2024
#CaseStudy
Marketing digitale 2024: Tendenze emergenti
James Rich
James Rich
15
leggere

Marketing digitale 2024: Tendenze emergenti

29 gennaio 2024
#News
L'intelligenza artificiale in classe: Chi è davvero pronto? Gli insegnanti o gli studenti?
Maria Zhukova
Maria Zhukova
Responsabile copy di Brask
20
leggere

L'intelligenza artificiale in classe: Chi è davvero pronto? Gli insegnanti o gli studenti?

25 gennaio 2024
#Ricerca
Influenza intelligente: Come l'intelligenza artificiale sta rimodellando l'arte del marketing
Tanish Chowdhary
Tanish Chowdhary
Marketer di contenuti
15
leggere

Influenza intelligente: Come l'intelligenza artificiale sta rimodellando l'arte del marketing

25 gennaio 2024
#News
I blogger di videogiochi diventano globali con Rask AI
Iryna Dzemyanchuk
Iryna Dzemyanchuk
Copywriter presso Brask
8
leggere

I blogger di videogiochi diventano globali con Rask AI

23 gennaio 2024
#CaseStudy
Lo storytelling nel 2024: Nuove tendenze del video marketing
Debra Davis
Debra Davis
13
leggere

Lo storytelling nel 2024: Nuove tendenze del video marketing

22 gennaio 2024
#Creazione di contenuti
Il laboratorio AI crea video di Natale con Rask AI
Iryna Dzemyanchuk
Iryna Dzemyanchuk
Copywriter presso Brask
5
leggere

Il laboratorio AI crea video di Natale con Rask AI

12 gennaio 2024
#CaseStudy
#traduzione video
Confronto tra i servizi di doppiaggio, voiceover, traduzione e sincronizzazione labiale della concorrenza
Debra Davis
Debra Davis
15
leggere

Confronto tra i servizi di doppiaggio, voiceover, traduzione e sincronizzazione labiale della concorrenza

11 gennaio 2024
#Dubbing
#Video Translate
#Lip-sync
Raggiungere il mondo con brevi video verticali: Strategie per YouTube, TikTok e Instagram
Donald Vermillion
Donald Vermillion
15
leggere

Raggiungere il mondo con brevi video verticali: Strategie per YouTube, TikTok e Instagram

6 gennaio 2024
#Corti
Esplorare le voci migliori: Trovare la migliore applicazione di sintesi vocale
Debra Davis
Debra Davis
13
leggere

Esplorare le voci migliori: Trovare la migliore applicazione di sintesi vocale

4 gennaio 2024
#Testo a voce
Finalisti! Il viaggio di Rask AI nel talent show francese
Maria Zhukova
Maria Zhukova
Responsabile copy di Brask
10
leggere

Finalisti! Il viaggio di Rask AI nel talent show francese

20 dicembre 2023
#News
Personalizzazione dell'intelligenza artificiale nell'istruzione: Realtà o mito?
Maria Zhukova
Maria Zhukova
Responsabile copy di Brask
14
leggere

Personalizzazione dell'intelligenza artificiale nell'istruzione: Realtà o mito?

20 dicembre 2023
#EdTech
Facendo clic su "Accetta", l'utente accetta la memorizzazione dei cookie sul proprio dispositivo per migliorare la navigazione del sito, analizzarne l'utilizzo e contribuire alle nostre iniziative di marketing. Per ulteriori informazioni, consultare la nostra Informativa sulla privacy.